Le cinque migliori ragioni per le quali dovreste lasciare un appartamento a Firenze

dovreste lasciare un appartamento a Firenze

Se siete in possesso di un appartamento a Firenze, saprete certamente di avere una fortuna a portata di mano. Possedere una casa di proprietà in una delle città italiane più visitate è un fattore che andrebbe sfruttato subito. Vi spieghiamo perché con le cinque motivazioni principali che abbiamo raccolto per voi.

Una città turistica, ma sempre più affollata

Vivere in una città turistica ha certamente degli aspetti molto positivi, a partire dalla possibilità di avere a disposizione per 365 giorni all’anno ciò che spinge i turisti a venire a visitare la propria città. Nel caso di Firenze poi, le bellezze della città d’arte sono visibili non solo in centro, ma ovunque ci si trovi.

Se da un certo punto di vista questo costituisce un innegabile vantaggio, l’altro lato della medaglia è l’affollamento della città, che rende sempre più complesso vivere una vita ordinaria. Questa potrebbe essere la prima motivazione che dovrebbe farvi valutare l’idea di lasciare il vostro appartamento a Firenze. La seconda motivazione è infatti strettamente collegata alla prima.

A misura di turista

Vivere in una città turistica, significa però anche risiedere in un luogo dove molti aspetti non sono tarati sulla vita del normale cittadino, ma appunto, del turista. Le città turistiche si modificano, più o meno velocemente, per soddisfare le esigenze dei visitatori. Il settore dell’ospitalità è il primo e più visibile da questo punto di vista; alberghi, hotel e bed and breakfast sono solo una delle tipologie di accoglienza pensata per chi visita la città.

La diffusione di nuove forme di affitto a breve o medio termine, come nel caso degli Airbnb e simili, ha fatto sì che molte persone abbiano deciso di lasciare la propria casa in città. Stiamo analizzando questo punto come un vantaggio per chi possiede una proprietà a Firenze, suggerendo quindi la possibilità di seguire questo esempio. 

Per chi rimane a vivere in città però, un numero maggiore di appartamenti in affitto ha conseguenze non sempre piacevoli, a partire dal fatto di non avere più vicini di casa o persone del quartiere con le quali instaurare un rapporto. Le conseguenze sono importanti anche per quanto riguarda la gestione degli immobili, a partire dai condomini. 

Un condominio con una forte o buona presenza di appartamenti in affitto, modifica necessariamente le proprie esigenze e proprietà anche in favore di questi ultimi. Per chi ci vive stabilmente ciò si potrebbe tradurre in una perdita di servizi, con una sorta di replica in piccolo di quanto avviene in tutta la città.

Prezzi in aumento, servizi non tarati sui cittadini

Come abbiamo detto, essere in possesso di appartamenti a Firenze può tramutarsi in una vera fortuna; per chi continua a vivere però nella città degli Uffizi, la presenza del turismo potrebbe tramutarsi anche in un’ulteriore difficoltà. 

La presenza dei turisti rende necessario approntare una serie di servizi in risposta alle loro esigenze, a partire dai mezzi di trasporto. Non sempre però le esigenze turistiche coincidono con quelle dei cittadini, e da ciò ne derivano possibili difficoltà nella vita di tutti i giorni.

Anche l’accesso potrebbe diventare più complesso, a partire dalla presenza e frequenza dei servizi al cittadino, di ogni tipologia. Una città a misura di turista modifica infatti al propria offerta, anche commerciale, in questa direzione, obbligando in un certo senso chi vive stabilmente in città ad adeguarsi all’offerta, anche quando non soddisfacente per le proprie esigenze o preferenze. 

Un esempio? È forse il più banale, ma ben rende l’idea di questa terza motivazione che dovrebbe farvi valutare l’idea di lasciare il vostro appartamento a Firenze: l’offerta ristorativa.

Trovare un ristorante autentico potrebbe risultare difficile, soprattutto nelle zone di maggiore affluenza. Anche nel caso in cui ci sia un’offerta interessante, il rischio è che i prezzi vengano tarati a misura di turista, con una possibilità di spesa di solito superiore a quella quotidiana di tutti noi.

Cambiamenti familiari

La quarta motivazione che potrebbe spingere a lasciare un appartamento a Firenze è di tutt’altra tipologia. Le nostre vite sono spesso soggette a cambiamenti che non sempre dipendono però dalle nostre scelte. Le famiglie si allargano e si stringono con tempi molto più ridotti rispetto al passato. Ecco quindi che lasciare il proprio appartamento a Firenze potrebbe derivare da motivazioni di carattere pratico.

I figli che vanno a vivere altrove o una relazione finita sono solo due dei motivi che potrebbero rendere una proprietà troppo grande, o magari semplicemente non più adatta alle esigenze della nuova famiglia. Anche il raggiungimento di un’età più avanzata potrebbe essere una spinta al cambiamento.

Da qui la decisione di affittare la propria casa o il proprio appartamento, per lunghi, medi o brevi periodi, potrebbe quindi essere la soluzione adatta per rispondere a queste nuove esigenze famigliari. 

Possibilità di un’entrata aggiuntiva

Abbiamo riservato l’ultimo paragrafo ad una motivazione che di solito si colloca al primo posto tra quelle riscontrate da chi decide di lasciare un appartamento a Firenze: l’opportunità di un guadagno aggiuntivo o la volontà di effettuare un investimento.

Gli affitti in una città d’arte sono un’ottima opportunità per chi ha la fortuna di possedere una proprietà immobiliare. In alcuni casi potrebbero addirittura permettere di stabilirsi in un luogo migliore per le proprie esigenze, senza tuttavia dover vendere la propria proprietà in città.

Inoltre, la gestione di tutto ciò che riguarda gli affitti turistici a Firenze è un aspetto che non deve destare preoccupazione, anche per chi non è specialista del settore. Rivolgersi ad una società di gestione di Airbnb a Firenze è infatti la soluzione più semplice per unire la propria volontà di ottenere un guadagno all’esigenza di gestire al meglio la proprietà.

Questa scelta è inoltre adeguata a chi decide di effettuare un investimento e che magari, oltre al proprio appartamento, ha la possibilità di investire in nuove proprietà immobiliari. Anche in questo caso una società di gestione può essere un valido aiuto, che consente all’host di di dedicarsi ad altri aspetti della gestione, lasciando alla società di gestione tutti gli aspetti più dispendiosi in ordine di tempo ed energie ,a partire dalla creazione degli annunci fino all’accoglienza dei clienti. 

Quelle che vi abbiamo spiegato in questo post sono cinque tra le migliori ragioni per le quali dovreste lasciare il vostro appartamento a Firenze. Questo non significa però che non possano esserne altre, anche più personali e particolari. Qualunque sia la vostra motivazione, un servizio di gestione Airbnb potrebbe fare davvero la differenze.